STRUDEL ALLA BRESCIANA CON ZABAIONE AL PORTO

E’ un dolce con la pasta sfoglia ed è la versione dolcissima, rapida e golosa dello strudel più classico, dedicata a chi in cucina è ancora un principiante. Se si preannuncia una cena importate, non abbiate timore, questa ricetta è perfetta e la riuscita è garantita da piccoli e furbi accorgimenti degni di un grande pasticcere.

Ingredienti:
per la sfoglia:
150 g di farina 00, 100 ml di acqua, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva, 1 pizzico di sale
per il ripieno:
2 cucchiai di zucchero di canna, 50 g di torta avanzata o biscotti rimasti sul fondo del sacchetto, 1 confezione di mousse 100% mela, 50 g di nocciole, 30 g di gherigli di noci,  30 g di mirtilli rossi, 400 g di pere kaiser.
per lo zabaione:
3 uova, 6 cucchiai di zucchero, 2/3 cucchiai di porto rosso

Preparazione:
Innanzitutto preparate la sfoglia.
Scaldate l’acqua, deve essere abbastanza calda ma non bollente. Setacciate la farina in un recipiente, aggiungete il sale e l’olio e versate a mano a mano l’acqua calda mescolando. Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, togliete l’impasto dal recipiente e cominciate a lavorarlo con le mani su una spianatoia per un paio di minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, quasi appiccicoso ma che comunque non resta attaccato alla spianatoia o alle dita. Mettete l’impasto a riposare, coperto da un panno umido o da una pellicola, per circa mezz’ora.
Passato il tempo necessario accendete il forno e portatelo alla temperatura di 180°.
Preparate tutti gli ingredienti del ripieno e stendete la sfoglia.
Mettete una tovaglia pulita (possibilmente lavata con sapone neutro e ben sciacquata), di lino o di cotone, sopra a un tavolo. Infarinate leggermente la tovaglia, prendete l’impasto e cominciate ad appiattirlo con le mani sopra alla tovaglia, quindi spianatelo aiutandovi con un mattarello. Quando la sfoglia comincerà ad essere abbastanza sottile mettete da parte il mattarello, sollevate la sfoglia dal tavolo aiutandovi con le mani e, tenendola con le nocche nella parte sottostante, cominciate a tirarla verso l’esterno facendola girare ogni tanto e facendo attenzione che non si rompa. La sfoglia deve diventare praticamente trasparente. Riponetela nuovamente sulla tovaglia, dovreste aver ottenuto una sfoglia quadrata di circa cinquanta centimetri per lato. Siccome i bordi saranno rimasti un po’ più spessi, passate con le dita lungo tutta l’estremità della sfoglia tirando la pasta per assottigliarla.
Disponete sulla sfoglia lo zucchero di canna, quindi la torta (o biscotti) sbriciolata, la purea di mela, le nocciole tritate grossolanamente (proprio due colpi di batticarne, niente di più), i gherigli di noci tritati grossolanamente (sfogatevi anche con loro), i mirtilli rossi e, per ultime, le pere sbucciate e tagliate a pezzetti.
Chiudete lo strudel come si fa con gli involtini primavera.
Rivoltate verso il centro la pasta dal lato “lungo”, quindi arrotolate lo strüdel, partendo dal lato perpendicolare a quelli chiusi, aiutandovi con la tovaglia.
Mettete lo strudel sulla teglia con carta da forno e fatelo cuocere nel forno caldo per 35 minuti.
Sfornatelo e lasciatelo raffreddare.
Mentre lo strüdel si intiepidisce, preparate lo zabaione al porto.
Montate bene i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungete quindi il porto e mescolate velocemente per amalgamarlo.
Mettete la ciotola con le uova a bagno maria e fate cuocere lo zabaione fino a quando risulterà ben spumoso (ci vorranno circa 15 minuti), mescolando ogni tanto.
Servite lo strüdel tiepido con lo zabaione appena fatto.

 

freccia
TORNA INDIETRO

Comments are closed.