LUCCIO IN CONCIA

Il Luccio in Concia arriva dalla tradizione culinaria di Salò e delle zone limitrofe,  è una ricetta decisamente molto antica, di derivazione popolare, che viene quasi sempre sposato con della polenta, è un pesce comune nelle nostre acque dolci che si fa notare per certe sue particolarità, è molto vorace e siccome si nutre esclusivamente di pesce, la sua carne riesce assai delicata al gusto.

Ingredienti
1 luccio di 2 kg.

Per la salamoia:
1 bicchiere di olio extravergine di oliva, 3 limoni, 3 spicchi di aglio, qualche fogliolina di basilico. 1 pizzico di origano, sale.

Preparazione:
Preparate per prima cosa la salamoia con abbondante olio extravergine di oliva, il succo dei limoni, sale, il prezzemolo tritato, gli spicchi di aglio tagliati a fettine sottili, le foglie di basilico tagliuzzate grossolanamente e l’origano.
Procedete poi pulendo e lavando con cura il luccio ricordando di eliminare accuratamente durante la pulizia le eventuali uova (perché è stato scoperto che possono contenere alte concentrazioni di MANGANESE sostanza che in eccesso causa disturbi anche gravi). Quindi fatelo scolare e asciugatelo per bene.
Nel frattempo preparate le braci e mettete a cuocere il luccio sulla graticola ben infuocata e unta ricordandovi di girarlo di frequente e di ungerlo con la salamoia preparata in precedenza servendovi di un  pennello perché riesca ben cotto e profumato.
A cottura ultimata mettetelo a macerare per un paio di ore nella stessa salamoia con la quale l’avete unto durante la cottura.
Preparato così il luccio risulterà molto appetitoso da servire sicuramente con la polenta.

 

freccia
TORNA INDIETRO

Comments are closed.